Cos’è la Vite Rossa e a cosa serve

Cosa è la vite rossa? Quali sono le proprietà della vite rossa nelle creme viso e perchè acquistarle. Recensioni delle migliori creme viso con estratto di vite rossa.

La Vite Rossa è una pianta che prende il nome proprio dal tipico colore che le sue foglie assumono nel periodo autunnale.

Qualità della vite rossa

Queste foglie contengono alte percentuali di molecole antiossidanti, tra i quali antociani, stilbeni, tannini… sostanze che svolgono una azione protettiva, drenante, antinfiammatoria sui tessuti e sui capillari venosi. È una fonte importante di principi attivi, come i flavonoidi, gli acidi grassi polinsaturi e di sali minerali e vitamine. Dai semi dell’uva (vinaccioli) si ricava un olio ricco di vitamina E, antiossidanti fenolici e acidi grassi omega-6.

È una pianta preziosa per la salute cardiovascolare (regola la pressione e il battito cardiaco), per gli occhi, alleggerisce le gambe (dal senso di affaticamento e pesantezza), contrasta la cellulite e il gonfiore (aiuta la ritenzione idrica) ed è un concentrato di giovinezza.

Storia della Vite rossa?

La Vitis Vinifera (nome botanico della vite rossa o vite europea) è una pianta rampicante, coltivata nelle zone con clima temperato e soleggiato, in Italia per esempio si trova dal nord al sud del paese. Da questa pianta, si prende tutto: le foglie, i frutti, i vinaccioli e le bucce, utilizzate sia per uso cosmetico che per uso alimentare. L’estratto delle foglie si presenta sottoforma di polvere di colore rosso scuro.

Questa pianta è da sempre considerata sacra, simbolo di immortalità e fecondità, in diverse culture e religioni, veniva utilizzata fin dall’antichità per la produzione dai suoi frutti (uva) del vino e per le capacità terapeutiche e cosmetiche. I Sumeri per esempio la consideravano come “l’erba della vita”, per le qualità che le attribuivano.

Addirittura le avevano intitolato una dea, Dea Vite o Madre Vite come simbolo di gioventù e vita eterna. Tra i Greci invece si pensava che i suoi frutti e il vino creato fossero dono degli dei. I Romani la utilizzavano per purificare il fegato e l’intestino. Ippocrate invece la inserì nel mondo medico come terapia per diverse malattie e patologie, per esempio per combattere la dissenteria e le mestruazioni o contro geloni e vene varicose.

Lettura consigliata:  Come truccare gli occhi gonfi

Ancora ai giorni nostri viene utilizzata per la sua capacità antiossidante, antiedemigena e protettiva sul microcircolo.

Utilizzo della vite rossa

La vite rossa viene utilizzata principalmente per contrastare disturbi come la fragilità capillare, la couperose (arrossamenti), gli edemi, la ritenzione idrica, i capillari evidenti e i gonfiori. Ha benefici su ipertensione, colesterolo e diabete perché se assunta, previene l’indurimento delle pareti arteriose. Utile anche nella menopausa perché aiuta a ridurre sintomi tipici quali palpitazioni, gonfiore e stanchezza.

Viene utilizzata anche come rimedio di bellezza, infatti è presente in molti cosmetici anti-age, in quanto stabilizza le fibre di collagene e inibisce l’attività catabolica dell’elastasi (un enzima che porta alla progressiva degradazione di questa proteina che è alla base del tessuto connettivo).

Il suo ruolo di antiossidante, insieme alle capacità antinfiammatorie, riducono gli inestetismi della pelle, in quanto drenante e vaso protettrice, ritardando anche l’invecchiamento cutaneo e rimpolpando le rughe. Aiuta inoltre a contrastare la degradazione del tessuto connettivo, lottando contro gli effetti dei radicali liberi.

L’utilizzo di questa pianta non ha praticamente controindicazioni, ma è sconsigliata durante la gravidanza o l’allattamento.

La vite rossa nei cosmetici

Gli estratti di foglie della vite rossa, aiutano a mantenere in salute la pelle, combattendo contro gli inestetismi. Solitamente vengono utilizzati in combinazione con l’acido ialuronico, con la bava di lumaca o più in generale con elementi di origine naturale come l’aloe vera, l’olio di argan, l’olio di mandorle dolci, l’olio di jojoba o l’estratto di foglie di olivo.

Queste unioni ne aumentano l’efficacia antiossidante e protettiva, creando appunto una barriera per proteggere da agenti esterni come smog, fumo o sbalzi repentini di temperatura. Inoltre prevengono, correggono e migliorano i segni dell’invecchiamento cutaneo, restituendo alla pelle integrità, elasticità e tono rassodando. Viene utilizzata principalmente per la protezione delle pelli sensibili.

Lettura consigliata:  Cos’è lo scrub viso

La vite rossa agisce sul collagene, rafforzando le pareti dei vasi sanguigni e contrastandone la degradazione nei tessuti.

Migliori creme viso con vite rossa

Di seguito una breve guida sulle migliori creme viso con vite rossa presenti in commercio

Linfa di vita di Bottega verde

Crema da giorno anti-age della Montemaggio

Crema viso con Ginkg biloba e vite rossa di L’Erbolario

Questa crema viso è studiata per le pelli delicate, sensibili e arrossate. Nella confezione a cofanetto è presente anche un latte di pulizia alla camomilla e un’acqua aromatica anch’essa alla camomilla. Tutto per donare serenità alla pelle arrossata, per lasciarla splendente e ringiovanita.

Crema viso alla bava di lumaca della Lumaca Irpina

Crema viso anti-età della Florence Bio Cosmesi