Impotenza e ansia da prestazione

Lo stress legato al sesso può portare all’ansia da prestazione. Questo, a sua volta, può portare alla disfunzione erettile (DE) , che è la condizione in cui una uomo ha difficoltà a raggiungere o mantenere un’erezione.

Alcuni semplici metodi possono aiutare ad affrontare la DE quando deriva dall’ansia da prestazione.

L’ansia da prestazione e la DE possono essere collegate in diversi modi. Lo stress e l’ansia di esibirsi sessualmente o di compiacere un partner possono causare disfunzioni sessuali in chiunque, indipendentemente dal sesso.

Quando una persona si sente incapace di soddisfare le aspettative sessuali di un partner, può iniziare a sentirsi incapace o indegna.

Questi sentimenti di inadeguatezza e bassa autostima possono portare a sintomi fisici, come l’impotenza. L’impotenza può essere trattata da uno studio andrologico, è preferibile un andrologo sessuologo esperto di disfunzione erettile.

Gli studiosi elencano i fattori psicologici come una delle numerose cause di DE. In altre parole, lo stato d’animo di una persona può influenzare la sua capacità di effettuare una prestazione sessuale.

Cause di ansia da prestazione

L’ansia da prestazione deriva in genere dai pensieri negativi di una persona sulla sua capacità di comportarsi durante l’attività sessuale. Una persona potrebbe essere preoccupata per l’inadeguatezza sessuale o per l’incapacità di compiacere un partner.

Lettura consigliata:  Robot aspirapolvere Roomba: Come funziona

I fattori che possono influenzare questi sentimenti includono:

  • immagine del proprio corpo
  • dimensione del pene
  • percezione di virilità
  • idee sui ruoli di genere
  • problemi di relazione
  • l’uso del porno su Internet

Anche affrontare problemi finanziari, problemi familiari o stress sul lavoro possono influenzare lo stato mentale di una persona e contribuire all’ansia da prestazione.

Come risolvere il problema

Vari suggerimenti possono aiutare le persone ad affrontare l’ansia da prestazione e la DE e consentire loro di avere esperienze sessuali positive.

Evitare il circolo vizioso

La maggior parte degli uomini ha di tanto in tanto un’esperienza sessuale non soddisfacente. La DE occasionale di solito non è motivo di preoccupazione.

Tuttavia, se la delusione porta alla paura e all’ansia e questi sentimenti persistono, possono ostacolare le future attività sessuali. È essenziale riconoscere che l’incapacità di ottenere una prestazione sessuale all’altezza, di tanto in tanto, non significa che non si sia in grado di fare sesso. Può significare invece che in quel momento si era sotto stress o in ansia. In un altro momento, quando lo stress non sarà presente, si potrà godere del sesso come prima.

Spostare l’attenzione sulla causa, piuttosto che sui sintomi, può aiutare a ridurre la pressione che si esercita su se stesse per avere un buon rendimento, specialmente durante i periodi di maggiore stress.

Concentrarsi sui sensi

Un uomo con ansia da prestazione può rivivere mentalmente i propri fallimenti sessuali e preoccuparsi continuamente di ciò che pensa il proprio partner sessuale o di come un nuovo partner potrebbe percepirli.

Una attività che può aiutare è focalizzare completamente la mente sui sensi durante l’attività sessuale, piuttosto che pensarci troppo o analizzare l’evento.

Lettura consigliata:  Prostatite, integratori e rimedi naturali per combatterla

Concentrarsi su ciò che sentono le mani o su ciò che vedono gli occhi può aiutare a bloccare i pensieri ansiosi sulle prestazioni. Candele profumate o musica potrebbero anche aggiungere dell’atmosfera all’esperienza sensoriale e aiutare a ridurre l’ansia.