Unghie gialle: sintomi, cause e rimedi

Le unghie gialle sono un problema che vuoi risolvere? Vuoi trovare rimedi pratici e sicuri a questo inestetismo? 

Unghie ingiallite

Le unghie gialle, per fortuna, solitamente non sono una grave malattia ma possono dare molto fastidio e, per alcuni, essere fonte d’inutile preoccupazione e imbarazzo. 

Xantonichia è il nome scientifico con cui si indica la tipica alterazione del colore delle unghie che caratterizza questo disturbo, solitamente solo estetico. Una parte del nostro corpo che comunque è esposta alla vista di tutti oltre che continuamente davanti ai nostri occhi.

Qui di seguito, oltre alla descrizione del disturbo e delle possibili cause, troverai anche qualche consiglio pratico per ovviare rapidamente alle unghie gialle senza troppa spesa. 

Unghie gialle: le cause

Osservare i cambiamenti che, inevitabilmente, con l’andar del tempo, avvengono nel nostro corpo riesce a darci informazioni che, se ben interpretate, ci comunicano lo stato fisico e a volte psichico che stiamo attraversando nei vari periodi della nostra vita.

Una alterazione, anche solo lieve, del nostro corpo può essere sintomo o segnale di un disturbo o uno scompenso. Questo potrebbe evidenziare un’alterazione più profonda che deve essere presa in considerazione come possibile spia di uno squilibrio a cui porre rimedio subito, per evitare che si crei una patologia in seguito.

Come tanti altri segnali che il nostro corpo ci trasmette anche il colore delle unghie non è altro che il riflesso dello stato di salute generale: una modifica del naturale colore rosato può essere sintomo di un problema minimo e facilmente risolvibile senza particolari interventi medici come nella maggior parte dei casi oppure, anche se più raramente, può indicare una condizione patologica che può anche essere grave e aggravarsi se non correttamente diagnosticata per tempo. Il consiglio del medico di fiducia è sempre prezioso.

Lettura consigliata:  Integratori anti cellulite: come funzionano, quali sono i benefici e gli effetti

Le sigarette e il fumo in generale, sono una delle più diffuse e comuni, cause principali delle unghie gialle che in questo specifico caso può anche degenerare in una alterazione, seppur non grave o pericolosa, della struttura stessa del tessuto dell’unghia.

Un’altra banale causa del colore giallastro può essere l’uso di smalto o altri prodotti cosmetici di bassa qualità: anche in questo caso le conseguenze possono essere strutturali oltre che estetiche. Si provoca un assottigliarsi e lo sfaldarsi progressivo della lamina ungueale che cambia colorazione a causa della relativa disidratazione.

Anche smalti di buona qualità ma con una concentrazione elevata del pigmento possono lasciare segni indelebili nel corpo dell’unghia che diventa giallo. Spesso questo capita in persone che ne facciano un uso spropositato, senza preventivamente proteggere l’unghia con altri cosmetici che creano uno strato protettivo adeguato.

L’uso di solventi troppo aggressivi per rimuovere lo smalto per le unghie può a lungo andare, ferire la lamina oltre la superficie, e dar luogo alle unghie gialle. Questo è dovuto al penetrare di scorie e residui.

Una causa più frequente di alterazione del colore ungueale, spesso sottovalutata o poco presa in considerazione, è una dieta alimentare non equilibrata con una conseguente mancanza o insufficienza di vitamine e nutrienti del tessuto dell’unghia. Questo provoca un indebolimento delle componenti di base e di tutti i tessuti, comprese le unghie gialle.

È importante non sottovalutare i segnali determinati da una alterazione dovuta ad assunzione inadeguata di farmaci, anche questo può causare le unghie gialle. In questo caso è molto importante dare al medico tutte le informazioni necessarie sui comportamenti personali che possono influenzare l’assimilazione delle sostanze farmaceutiche e su tutti i farmaci assunti per qualunque ragione.

Lettura consigliata:  Beauty Routine: Come si fa la Skincare coreana in 10 Step

Fondamentale diventa saper distinguere i rari casi in cui l’alterazione del colore è sintomo di patologie più sostanziali quali l’itterizia, una spia di potenziali gravi disturbi del fegato o della cistifellea. Anche altre malattie come diabete o problemi a carico del sistema linfatico, possono determinare la colorazione giallastra delle unghie.

La più comune causa patologica delle unghie gialle è però un’ infezione micotica, causata quindi da funghi e altri microrganismi come lieviti o muffe che attaccano una o più unghie, causando un’infezione che si diffonde, più o meno velocemente, e deve essere riconosciuta e trattata al più presto per evitare l’insorgere di complicazioni più gravi.

Unghie gialle: i rimedi 

Una volta individuata la causa delle unghie gialle come dovuta a un comportamento errato, anche con l’eventuale ausilio del medico, si può modificare il modo di agire scorretto e adeguare lo stile di vita. 

Un più naturale stile di vita, rispettoso dei cicli biologici, igienicamente sano, che eviti agenti chimici aggressivi e stress psicofisici, affiancati da alcuni trucchi antichi tramandati dalle nostre nonne e nonni, possono fare molto per risolvere il problema delle unghie gialle.

Rimedi naturali, in questi casi sono

  •  Limone associato a bicarbonato da applicare quotidianamente sulle unghie 
  •  Idratazione quotidiana delle mani con creme biologiche 
  •  Mantenere le unghie corte e pulite per evitare le infezioni 
  •  Smettere di fumare

Se invece l’esame medico ha individuato una patologia bisogna seguire le indicazioni del medico curante. Nel caso d’infezione da funghi o altri microorganismi si dovrà ricorrere a farmaci antimicotici.

Ove sia stata rilevata una causa patologica, una volta sia risolta questa, la colorazione giallastra delle unghie si risolverà, nella grandissima maggioranza dei casi, in poco tempo.

Lettura consigliata:  Contouring: come modellare il viso

Le vostre mani rivelano molto di voi, a voi stessi e agli altri: tenerle curate e in ordine trasmette cura di sé stessi e rispetto per gli altri. 
Vi sorprenderà scoprire quanto osservare noi stessi e gli altri, così come la natura intorno a noi, possa comunicarci.